Una nuova area radiologica all’ospedale Cervello di Palermo. I nuovi locali ospitano due sale diagnostiche d’eccellenza all’Unità operativa di radiodiagnostica dell’ospedale palermitano, diretta da Francesco Gioia.

Oggi è stata avviata l’attività diagnostica nei nuovi locali di radiologia nel Padiglione A, adiacente all’area Tac e Risonanza magnetica, già operativa dal 2014.  L’area, di circa 190  metri quadrati,  i cui lavori sono stati ultimati la scorsa settimana, ospita due nuove sale diagnostiche, con già installati ed operativi un telecomandato ed un sistema pensile multifunzionale, entrambi con tecnologia interamente digitale, nonché tutti gli altri spazi complementari alle attività di radiodiagnostica.

Le apparecchiature radiologiche appena installate sono dedicate alle attività diagnostiche per pazienti provenienti dall’area di emergenza del presidio e per i degenti. I lavori sono stati coordinati dal Servizio tecnico aziendale diretto da Vincenzo Di Rosa, con Teresa Maisto e il responsabile del procedimento Giuseppe Arnetta.

“L’accentramento delle attività radiodiagnostiche all’interno di un’unica area dedicata alla radiologia – sottolinea il direttore Generale Walter Messina –  consente una ottimizzazione delle risorse umane, una migliore gestione dei percorsi dei pazienti, un netto miglioramento della dotazione tecnologica del presidio, con conseguente ampliamento dell’offerta, sia in termini qualitativi che quantitativi, della tipologia di prestazioni radiologiche erogabili ai pazienti”.