“Mi ha fatto piacere e mi fa ben sperare l’interesse dimostrato nei confronti del Sud Italia da parte dell’ambasciatore della Cina in Italia Li Ruiyu. Un segnale di attenzione che il nostro Paese deve cogliere: soprattutto la partenza delle Zes nel Mezzogiorno può diventare un elemento attrattivo per capitali e imprenditori esteri”.

Lo ha detto il ministro per il Sud Barbara Lezzi al termine del convegno “Il partenariato Italia Cina nella nuova Via della Seta”, che si è svolto ieri al Senato.

“Ricordo che durante la sua recente visita in Italia il presidente cinese Xi Jinping è stato a Palermo, annunciando che ci sarà un aumento delle visite turistiche in quella città. Io questo certamente lo spero e mi auguro anzi che questo flusso si estenda anche ad altre aree del Sud”.

“L’ambasciatore cinese ha ribadito che da parte della Repubblica Popolare vi è l’interesse ad investire al Sud, partendo da Sicilia e Calabria: mi auguro che nel caso di questa seconda regione tale attenzione si rivolga soprattutto verso Gioia Tauro. L’ambasciatore ha poi manifestato attenzione verso la produzione e l’industria agro-alimentare nel Mezzogiorno, aggiungendo che al suo successore presso l’ambasciata cinese in Italia segnalerà l’importanza di portare missioni di aziende e imprenditori cinesi nel Sud, al fine di far conoscere le caratteristiche e il potenziale di questi nostri territori”.

LEGGI ANCHE

Xi Jinping lascia Villa Igea salutato da una delegazione di cinesi che vivono a Palermo