Il Presidente cinese lascia Villa Igiea a Palermo dove ha alloggiato nell’unica notte della sua visita in Sicilia e all’uscita dal prestigioso hotel trova a salutarlo una delegazione di cinesi che vivono a Palermo.

La delegazione era giunta di buonora davanti ai cancelli della struttura per passare tutti i controlli di sicurezza del rigido regime imposto all’area per garantire il presidente cinese e il suo entourage composto, nel complesso, da oltre 200 persone divise in tre alberghi.

La delegazione è stata scelta dalla comunità cinese di Palermo e rappresenta tutti i circa 3000 residenti in città ed ha voluto rendere omaggio al presidente con bandiere rosse cinesi e con la tradizionale pazienza per la lunga attesa davanti ai cancelli.

Il presidente cinese Xi Jinping ha lasciato l’albergo Villa Igiea per dirigersi verso l’aeroporto di Punta Raisi qualche minuto prima delle 10 orario previsto per la partenza. Subito prima delle 10,30 il presidente è decollato dall’aeroporto di Palermo, a bordo del Boeing 747-8L dell’Air China, alla volta di Nizza, da dove proseguirà per il Principato di Monaco. Xi Jinping, che viaggia con la moglie Peng Liyuan, era arrivato a Palermo ieri pomeriggio.

Stanotte ha alloggiato a Villa Igiea, dove 80 delle 110 stanze dell’albergo sono state occupate dalla sua delegazione.