Gli agenti della sezione di polizia giudiziaria presso la procura di Termini Imerese hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di un uomo di 40 anni di Villabate accusato di violenza sessuale aggravata e reiterata nei confronti di due nipotine.

Le indagini sono scattate grazie alla denuncia della madre delle vittime, che ha fornito importanti riscontri che sono stati confermati attraverso una delicata attività investigativa che ha consentito agli agenti della Sezione di Pg della Procura di Termini Imerese, di ricostruire gli abusi in ambito familiare. L’uomo avrebbe sfruttato i momenti in cui restava da solo con le nipoti per costringerle a subire ripetutamente atti sessuali.

I primi episodi risalirebbero al 2013, quando la prima vittima aveva 12 anni e sarebbero durati negli anni. Le attenzioni perverse dell’uomo si sarebbero poi spostate nel 2018 nei confronti della nipote più piccola di soli 9 anni.