Mentre stava eseguendo gli esami clinici nei laboratori dell’Asp di Ragusa sulla eventuale positività ad alcool e droga Rosario Greco, il 34enne che alla guida di un suv ha travolto due cuginetti di 11 e 12 anni a Vittoria (Rg), uno rimasto ucciso l’altro gravemente ferito, ha detto ai poliziotti presenti di avere bevuto birra e di avere assunto cocaina.

Il referto medico ha confermato la presenza di un tasso alcolemico quattro volte superiore a quello previsto, mentre per l’esame tossicologico si dovrà attendere ancora qualche giorno, e il dato non è ancora noto, contrariamente a quanto si era appreso in un primo momento. L’auto è stata sequestrata e saranno avviate le pratiche per la confisca.

Le vittime sono due cugini di 11 e 12 anni. Erano seduti sul marciapedi davanti la porta di casa. Sono stati travolti dalla jeep pirata lanciata a forte velocità in Via IV Aprile, nel centro storico di Vittoria (Ragusa). il conducente avrebbe perso il controllo dopo un sorpasso azzardato.

L’undicenne, Alessio D’Antonio, è morto sul colpo mentre suo cugino è in gravissime condizioni. ha subito un intervento nell’ospedale di Vittoria poi è stato trasferito in elisoccorso a Messina. Le condizioni sono disperate.

L’auto ha tranciato le gambe di entrambi i ragazzini, trascinati per metri dal Suv. Un terzo, che stava giocando con loro, si è salvato.