Era andato a trovare la fidanzata per salutarla e magari strapparle un bacio ma è tornato nella sua abitazione con una denuncia per violazione del decreto “io resto a casa” emanato dalla Presidenza del Consiglio. E’ andata male ad un giovane, residente a Vittoria, che è stato anche sfortunato perché il controllo degli agenti del commissariato di polizia di Vittoria è scattato a causa dell’incendio alla propria macchina. Il mezzo, per ragioni ancora da chiarire ma di certo non dolose, era fermo per strada e dopo una chiamata di emergenza sono arrivati i vigili del fuoco.

A quel punto, sono arrivati gli agenti che hanno identificato il giovane, appurando che era il proprietario della macchina  in fiamme. “L’uomo stesso non si trovava nei pressi del proprio domicilio ma era uscito per andare a trovare la fidanzata e, proprio davanti casa di quest’ultima, la sua macchina era andata in autocombustione” spiegano dal commissariato di polizia di Vittoria. Al termine delle verifiche, il mezzo è stato messo in sicurezza mentre il proprietario è stato denunciato.