Scattano i controlli dei carabinieri del comando provinciale di Ragusa in tutto il territorio della provincia. Tra Comiso, Vittoria e Acata sono state arrestate 2 persone ed è stato denunciato un uomo.

In particolare a Comiso i militari hanno arrestato un agricoltore senegalese di 19 anni che non si è fermato ad un posto di blocco dei carabinieri. Dopo una breve fuga il giovane è stato bloccato dai carabinieri che gli hanno trovato addosso un coltello da cucina di 11 centimetri, privo del manico, con lama seghettata. Il mezzo su cui viaggiava no, inoltre, non era assicurato. Per il senegalese sono scattati i domiciliari.

A i militari hanno arrestati un disoccupato di 26 anni accusato di detenzione illecita di sostanze stupefacenti. L’uomo è stato beccato con diverse dosi di hashish, marijuana e cocaina per un totale di oltre 35 grammi circa, oltre a un bilancino di precisione e a vario materiale usato per il confezionamento della droga. Anche in questo caso sono scattati gli arresti domiciliari.

Sempre in provincia di Ragusa, ad Acate, i carabinieri hanno denunciato un 35enne di Niscemi. L’uomo è stato sorpreso a bruciare rifiuti sulla spiaggia di Marina di Acate. Il materiale di circa 2 quintali proveniva dalla sua azienda agricola. L’area è stata sequestrata.