Un giovane di 21 anni di origini catanesi è stato denunciato per omicidio stradale aggravato dai carabinieri per aver investito ieri sera con un furgone nelle campagne di Ispica (Ragusa) un extracomunitario di 48 anni che è morto sul colpo.

Il giovane è poi fuggito senza prestare soccorso ma si è poi consegnato ai carabinieri della locale stazione. E’ accaduto intorno alle 19 lungo la strada comunale Bufali – Marza. Il 21enne era alla guida di un furgone Iveco di proprietà della società per la quale lavora nel settore ortofrutticolo.

Il giovane è stato anche sottoposto ad accertamenti sul tasso alcoolemico, che hanno dato esito negativo. La salma del bracciante agricolo è stata restituita ai familiari.

Si tratta delle terza vittima della strada in meno di 48 ore in Sicilia, tutti morti a seguito di un investimento a piedi o in bicicletta. Ben due vittime si sono registrate a Palermo città negli ultimi due giorni, la prima in via Ammiraglio Rizzo angolo via Thaone de Revel e la seconda in piazza Don Bosco senza contare le altre vittime di incidenti di natura diversa dall’investimento ciclistico o pedonale