Poteva trasformarsi in una tragedia ma, solo tanta paura per quattro giovani ragazzi e che si sono cisti arrivare dei sassi mentre si trovano a bordo di un’automobile. La vicenda è avvenuta il 21 luglio a Ispica, in provincia di Ragusa, dove si sono verificati veri e propri momenti di panico tra gli automobilisti che percorrevano la litoranea fra Santa Maria del Focallo e Marina Marza, fazioni del comune ragusano.

Il responsabile della sassaiola è stato subito bloccato e arrestato anche se i carabinieri di Modica, intervenuti sul luogo, hanno dovuto faticare non poco per bloccare l’uomo. Si tratta del 45enne Claudio Sipione, originario di Pachino che, come riporta il Giornale di Sicilia ora dovrà rispondere dei reati di violenza e minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali e danneggiamento.

L’uomo, ubriaco, è andato in escandescenza nei pressi del parcheggio di un noto lido della zona, scagliando sassi contro un veicolo con a bordo i quattro giovanissimi ragazzi, infrangendo i cristalli ed aggredendo due dei quattro occupanti.  Sul posto sono giunte diverse auto dei carabinieri di Modica ma alla vista dei militari Claudio Sipione si è scagliato contro di essi. L’uomo avrebbe cercato di giustificare il comportamento violento con l’idea di essere stato tamponato. Tanta la paura fra le persone presenti e diversi i feriti che sono finiti in ospedale per essere medicati dopo essere stati raggiunti dalla sassaiola. (immagine di repertorio)