Il Consiglio comunale di Siracusa, con 11 voti contrari contro 5 favorevoli ed un astenuto, ha bocciato il bilancio consuntivo del 2018.

Una decisione che avrà come conseguenza l’arrivo di un commissario, inviato dalla Regione, per l’approvazione della manovra economica ed il relativo scioglimento dell’aula. Ma i consiglieri possono ancora “salvarsi” perché il presidente dell’assemblea ha tempo fino al 13 novembre per una seconda votazione relativa al voto sul bilancio consuntivo.

Resta, comunque, in carica il sindaco, Francesco Italia, eletto al ballottaggio nel giugno del 2018 contro il candidato del Centrodestra, Ezechia Paolo Reale, a capo dell’opposizione in Consiglio. Ma sulla durata dell’attuale amministrazione pende il pronunciamento del Tar di Catania, in merito al ricorso presentato proprio da Reale che contesta il conteggio delle schede. I giudici, che avrebbero dovuto esprimersi il 7 novembre, hanno rinviato la decisione al 5 dicembre.