Sono stati i confronti analitici “tra i voti assegnati ed i voti verificati” a consentire agli agenti della Digos di Siracusa di svelare i presunti brogli avvenuti nella sezione 5 di Carlentini durante le operazioni di scrutinio delle schede relative alle elezioni per il sindaco ed il rinnovo del Consiglio comunale.

Sono questi gli elementi cardine dell’inchiesta, coordinata dal pm di Siracusa, Andrea Palmieri, che si è conclusa con  gli avvisi di conclusione indagini nei confronti di sette persone, i componenti di quella sezione al centro di una bufera giudiziaria. I provvedimenti sono stati emessi nei confronti Eliana Lo Faro, 62 anni; Luciano Incontro, 67 anni; Lucia Breci, 50 anni; Sebastiano Gianmarco Ira, 26 anni; Andrea Musumeci, 25 anni; Rachele Monaco, 21 anni; Chiara Risuglia, 22 anni. 

Nella documentazione della Procura di Siracusa sono indicati i ruoli degli indagati, che, secondo la tesi dell’accusa, avrebbero veicolato lo scrutinio, in particolare un candidato sarebbe stato fortemente penalizzato.

“Perché nel concorso – si legge nel provvedimento –  tra loro Eliana Lo Faro, presidente della sezione 5 del Comune di Carlentini, costituita per l’elezione del sindaco e del Consiglio comunale Lucia Breci, vicepresidente, Luciano Incontro, segretario e gli altri quali scrutatori, inserivano indicazioni false nel verbale delle operazioni elettorali e gli atti ad essi accessori, attestando esito delle operazioni di scrutinio dei voti non corrispondente al vero, come riportato analiticamente (confronto tra voti assegnati e voti verificati)”

Le indagini  hanno avuto inizio dopo una denuncia al palazzo di giustizia di Siracusa da parte di alcuni candidati a cui non sarebbero tornati alcuni conti e così paventando che vi fossero state delle alterazioni nelle operazioni di scrutinio hanno deciso di rivolgersi alla magistratura.

In quella tornata elettorale a vincere fu Giuseppe Stefio, ex vicesegretario generale del comune di Carlentini, eletto sindaco al primo turno con il 50,67 per cento delle preferenze, avendo raccolto 5066 voti. Gli altri candidati a sindaco erano Giovanni Condorelli  (17,40%), Mario Pancari (12,28%) Angelo Ferraro (9,51%) e Paolo Nigro (10,14%).