Continua il tour di Davide Faraone nei posti abbandonati e degradati della Sicilia. Dopo la discarica di Collesano e la la condizione inquietante della SS 640, il viaggio del segretario dem fa un’altra tappa e questa volta tocca al Castello Eurialo e le mura Dionigiane, a Siracusa. Luoghi che sul sito della Regione risultano aperti e visitabili tutti i giorni, dalle 9 alle 18, pagando un biglietto di 4 euro intero e 2 euro ridotto. “Io sono stato costretto a scavalcare il cancello – dice Faraone -, ho trovato chiuso e senza custode”.

Si tratta di una possente fortificazione, strategia difensiva di Dionigi, costruito all’inizio del quarto secolo a.C. Il monumento sorge a Siracusa e oggi è un vero tesoro dell’arte e della storia di Sicilia abbandonato al proprio destino. È un sistema di sicurezza perfetto, studiato persino dalle accademie militari. “Pensate – commenta Davide Faraone che ha anche pubblicato sulla sua pagina Facebook un video realizzato con il suo smartphone – , venivano da tutto il mondo a studiarlo e ad ammirarlo, oggi invece ho ripreso con il mio iPhone uno scempio”.