I carabinieri di Augusta (Sr) e del Nucleo Cinofili di Nicolosi (CT) hanno arrestato Tomasello Mirko, 29enne di Carlentini con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione di munizionamento.

I militari hanno impiegato i cani “Auro”, specializzato nella ricerca di sostanze stupefacenti  e “Athos” specializzato per la ricerca di armi ed esplosivi, che hanno scoperto all’interno della casa del giovane 30 grammi di marijuana, alcune buste per il confezionamento e una bilancia di precisione.

I cani-carabiniere hanno poi condotto gli investigatori in una piccola serra dotata di un impianto irriguo con all’interno 3 piante di canapa indiana e, poco distante dal “vivaio” e, nascosti all’interno di un pozzo dismesso, due sacchi di plastica ed uno di juta contenenti complessivamente altri 3 chili di marijuana già essiccata e  pronta per essere immessa nel mercato.

Il ragazzo è stato anche denunciato poiché all’interno di un secchio di vernice deteneva 120 cartucce per fucile calibro 12 e calibro 16 mai dichiarati.  Ora si trova agli arresti domiciliari.