i dati dello studio di confartigianato sicilia

Turismo in Sicilia, nell’estate 2020 perdite di oltre 8 milioni, si riparte da beni culturali e imprese artigiane

Alle porte della nuova stagione estiva targata 2021 si fa la conta dei danni della prima estate colpita dal Covid: la Sicilia nel 2020 ha dimezzato (-56,2%) le presenze turistiche sull’isola rispetto all’anno pre-pandemia, determinato per lo più dal crollo dei turisti stranieri (-80,9% vs -31,0% delle presenze di turisti italiani).