L’Asp di Trapani ha raggiunto accordo con i sindacati in materia di progressioni economiche orizzontali. Il patto è stato sottoscritto ieri tra la direzione strategica dell’Asp di Trapani e i sindacati del Personale non dirigenziale del comparto Sanità. La problematica coinvolgeva  il personale dipendente dell’Azienda sanitaria provinciale di Trapani, che ammonta a circa 1.800 unità, con particolare riferimento a tutto il personale non dirigenziale del comparto sanitario, con rapporto di lavoro a tempo indeterminato.

In particolare, l’intesa raggiunta tra le parti permetterà ora la formulazione di una graduatoria triennale per le fasce che hanno diritto al riconoscimento della progressione economica orizzontale, a partire dal 1 gennaio 2019 sulla base delle risorse disponibili nel fondo contrattuale di riferimento. La graduatoria sarà formulata sulla base dei requisiti di ammissione, che dovranno essere posseduti cumulativamente, nonché tenuto conto dei criteri per l’attribuzione dei punteggi così come previsto nell’accordo.

“ Il risultato raggiunto – ha detto il direttore generale dell’Asp di Trapani, Fabio Damiani – rappresenta un importante passo avanti verso la definizione di un contratto collettivo integrativo aziendale,  chiudendo una volta per tutte la stagione degli accordi separati in coerenza con l’attenzione da sempre dimostrata da questa direzione nei confronti del personale dipendente. Questo accordo è di fondamentale efficacia per le successive fasi programmatiche”.