Li ha anche inseguiti fuori dal negozio e ha cercato di colpire con tutta la rabbia che aveva indosso. Un fuoriprogramma che ha spiazzato i rapinatori che è servito ai carabinieri e alla polizia di Stato di risalire a uno dei due giovani che hanno fatto irruzione in una tabaccheria di Trapani nella zona del cimitero.

E’ stato arrestato Alessandro Sansone di 23 anni. Dopo una lunga colluttazione e alcuni assalti i due sono riusciti a prendere il registratore di cassa, nonostante la reazione del proprietario volta a mettere in fuga i due pericolosi malviventi, i quali, raggiunto il loro scopo, si davano alla fuga a bordo di uno scooter in direzione del cimitero.

I carabinieri si erano messi alla inseguimento e sono riusciti a bloccarli grazie all’aiuto delle volanti della polizia. L’intero bottino di 500 euro è stato recuperato e restituito al tabaccaio.