Sopralluogo del presidente della Regione Nello Musumeci al Cretto di Burri di Gibellina, in provincia di Trapani. Si tratta del monumento realizzato nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina rasa al suolo dal terremoto della valle del Belice.

Musumeci e Miccichè al Cretto di Burri

Sopralluogo, stamane, del presidente della Regione Nello Musumeci al “Cretto di Burri” a Gibellina. Insieme al presidente dell’Ars Gianfranco Miccichè, al capo della Protezione civile regionale Salvo Cocina e al sindaco del centro trapanese Salvatore Sutera, il governatore ha voluto verificare di persona lo stato dei luoghi. Obiettivo della Regione Siciliana è l’avvio di un’opera di riqualificazione della zona per consentire una maggiore fruibilità del monumento realizzato nel luogo in cui sorgeva la città vecchia di Gibellina, completamente distrutta nel 1968 dal terremoto del Belice.

Il progetto della Regione su 25 siti

“Stiamo lavorando – evidenzia Musumeci – alla valorizzazione della Valle. A dicembre abbiamo deliberato elenco di 25 interventi per salvaguardare beni culturali e di emergenze architettoniche su cui intervenire, fra cui il “Cretto di Burri”. Un’opera di grande originalità che rimane ancora da completare per assicurare l’accessibilità al monumento, per la riqualificazione dell’area, per l’impianto di illuminazione e per i servizi essenziali da garantire ai visitatori oltre a una efficace campagna pubblicitaria nazionale”.