Al Castello Arabo Normanno di Salemi si presentano le attività che il GAL Valle del Belice promuoverà attraverso il Piano di Azione Locale “Valle del Belice 2020” finanziato dal Programma Leader Sicilia nell’ambito della Programmazione comunitaria FEASR 2014-2020. Tutte e attività avranno come base turismo sostenibile, la valorizzazione delle filiere produttive e la valorizzazione del patrimonio culturale.

Il GAL Valle del Belice è un partenariato pubblico-privato nato dalla collaborazione fra 12 le amministrazioni di Caltabellotta, Contessa Entellina, Gibellina, Montevago, Menfi, Partanna, Poggioreale, Salaparuta, Salemi, Sambuca di Sicilia, Santa Margherita di Belice, Santa Ninfa, e vari soggetti pubblici e privati presenti sul territorio.

“L’obiettivo del GAL Valle del Belice – dichiara il presidente Domenico Venuti -, è quello di sostenere la creazione e lo sviluppo di reti territoriali, di sostenere azioni di sistema, piuttosto che puntare su singole azioni che potrebbero rimanere slegate rispetto alla Strategia condivisa. Ciò è tanto più necessario in funzione dell’ammontare dei fondi a nostra disposizione, che in tutto il periodo di riferimento 2019-2023 supereranno appena i 7 milioni di euro, comprendendo anche la quota FESR”. “L’iter di avvio del Programma Leader è stato – sostiene il direttore del GAL Alessandro La Grassa- particolarmente lungo e complesso in questa programmazione. Adesso contiamo di recuperare il tempo perduto avviando una serie di incontri di animazione in tutti i Comuni del GAL per illustrare i bandi che stiamo predisponendo”.