Il pastore tedesco Tito non ne sbaglia una. Anche questa volta il cane carabiniere ha fiutato un’altra coltivazione di droga. Così i carabinieri di Marsala hanno arrestato un 32 enne per coltivazione di sostanze stupefacenti.

Si tratta di Giuseppe Renda di Marsala. In particolare i militari, insospettiti dal forte odore di marijuana che proveniva da alcuni locali dello stabile in cu abita il 32enne, hanno eseguito alcuni controlli all’interno di un magazzino. I carabinieri hanno scoperto una vera e propria serra, perfettamente funzionante e dotata di un complesso sistema termico e di illuminazione.

Circa 20 le piante di marijuana sequestrate, tutte invasate e di varie dimensioni. In una credenza dello stesso magazzino, inoltre, i Carabinieri hanno trovato 70 grammi di marijuana già essiccata, pronta per essere immessa sul mercato dello stupefacente, oltre ad un bilancino elettronico ed a materiale per il confezionamento della sostanza.  La serra era anche alimentata da un allaccio abusivo alla rete elettrica.

Il giudice ha deciso per il 32enne l’obbligo di dimora nel comune di Marsala.