Eseguiti i lavori urgenti di raccolta, rimozione e trasporto in discariche autorizzate di rifiuti di diverso genere abbandonati da ignoti nell’agglomerato ad Est e Ovest di Trapani. L’Ufficio periferico Irsap di Trapani ha affidato l’appalto per la raccolta alla ditta Trapani Servizi S.p.A. di Belvedere (TP) che ha rimosso una grande mole di rifiuti solidi urbani di ogni genere, dalle carcasse di elettrodomestici a mobili, arredi e varie, abbandonati da ignoti lungo i margini delle strade e marciapiedi degli agglomerati Est ed Ovest di Trapani per una spesa complessiva di 10.980 euro a gravare su fondi Bilancio IRSAP per l’anno 2018. Per la rimozione sono state usate pale meccaniche e mezzi pesanti, e caricati tre camion con rifiuti per un totale di oltre 20 tonnellate: rimossi gli ingombranti e gli assimilati ai rifiuti solidi urbani (RSU). Al momento è in corso la caratterizzazione per la successiva rimozione degli sfabbricidi e dell’amianto.

Nel frattempo il Comune di Trapani per iniziativa del suo sindaco Giacomo Tranchida ha disposto il servizio di vigilanza a cura delle Guardie per l’Ambiente anche nell’agglomerato industriale ad est e ovest di Trapani, che è purtroppo frequente meta di abbandoni sconsiderati. L’utilizzo di queste figure è stato avviato in base ad una convenzione stipulata tra la Trapani Servizi e l’Associazione Onlus di Volontariato Guardie per l’Ambiente – Regione Sicilia. Gli Ispettori Ambientali Volontari rivestono, a tutti gli effetti di legge, il ruolo di Pubblico Ufficiale. Le sanzioni previste, per chi abbandona rifiuti al di fuori delle modalità, vanno da 50 a 26.000 euro a seconda se si tratta di semplici sacchetti, cartoni o imballaggi, rifiuti speciali o pericolosi.

Eseguiti anche gli interventi urgenti di diserbo e pulizia delle aree a verde dalle erbacce e sterpaglie su una superficie di 4420 mq in alcune fasce ai margini del Canale di Gronda e nelle aree di pertinenza dell’ufficio periferico Irsap di Trapani al fine di garantire la sicurezza e la salvaguardia della pubblica incolumità nella zona industriale di Trapani.