“Imparare a risparmiare per pianificare di più il nostro futuro, investendo meglio i nostri risparmi”. Con questo slogan Poste Italiane, avvia la sua campagna di educazione finanziaria.

Gli italiani sono un popolo di risparmiatori, ma in tempi di crisi bisogna stringere la cinghia. Ma soprattutto, per evitare spiacevoli sorprese, il risparmiatore deve, avere una competenza economica-finanziaria e rivolgersi a consulenti esperti e affidabili.

Da queste esigenze, nasce appunto il progetto di “Educazione finanziaria” di Poste Italiane. Si tratta di veri e propri corsi, che si svolgono negli uffici postali e che sono rivolti ai cittadini.

Cosa fare, quindi per proteggere il proprio denaro e trovare altre forme di investimento che, nel contempo offrano rendimenti interessanti e siano adeguati al nostro profilo di investitori? Occorre avere poche e semplici informazioni essenziali e adottare alcune regole di buon comportamento per gestire rischi e incertezze.

Dopo Palermo e Catania è stata Agrigento la terza città siciliana ad avviare il progetto. Nell’ufficio postale centrale di piazza Vittorio Emanuele, fino a martedì prossimo 24 settembre, lezioni speciali di economia per cittadini in sessioni della durata di mezz’ora ciascuna. Oltre che ad Agrigento, il progetto di “Educazione finanziaria” sarà presentato anche a Roma, Empoli, Bergamo, Padova e Potenza.

L’obiettivo è quello di migliorare le loro competenze e aumentarne la consapevolezza nelle scelte di risparmio, investimento e conoscenza dei nuovi strumenti finanziari nell’era digitale.