Chiusa la strada provinciale 10 “Ponte Olivo”, che collega Niscemi alla statale Gela-Catania. Nel pomeriggio, a causa del maltempo, una voragine di mezzo metro si è aperta su una parte della carreggiata e così il Libero consorzio di Caltanissetta ha disposto la chiusura della strada, utilizzata dai niscemesi dopo la chiusura, almeno un anno fa, della Sp 12 per il cedimento del manto.

“Stiamo vivendo grosse difficoltà – ha detto il sindaco di Niscemi Massimiliano Conti – intanto abbiamo già attivato la protezione civile regionale. Al momento l’unica strada praticabile è la provinciale 11 Niscemi-Vittoria-Gela”.

L’ospedale più vicino alla comunità (Niscemi ha un presidio di primo soccorso) che conta quasi 30 mila abitanti (terzo comune della provincia) è quello di Gela, che a causa delle due strade non percorribili, si trova a circa 50 minuti. Sul versante ovest Niscemi resta isolata.

Le piogge torrenziali delle ultime ore nell’Agrigentino hanno fatto raggiungere il livello di allerta al fiume Verdura, in territorio di Ribera (Agrigento), corso d’acqua che più volte di recente ha rotto gli argini causando danni. Il sindaco Carmelo Pace ha detto che si rende necessario, da parte della popolazione, agire con la massima prudenza:

“Sono da evitare in maniera assoluta – ha detto il primo cittadino – gli attraversamenti secondari, il pericolo di venire travolti dalla piena del fiume è elevato”. Intanto, anche per domani diversi sindaci (Ribera, Sciacca, Bivona, Calamonaci, Menfi, Cattolica Eraclea ed altri) hanno firmato l’ordinanza di chiusura delle scuole.

n base al Bollettino meteo diramato dalla Protezione civile della Regione siciliana per le abbondanti piogge che stanno interessando la Sicilia, dalle 17 di oggi è rallentata la circolazione ferroviaria sulla linea Caltanissetta-Gela e nel Trapanese è sospesa fra Dittaino e Motta.

In considerazione del perdurare dell’allerta meteo anche domani, è stato riprogrammato con possibili riduzioni il servizio ferroviario sulle linee Messina-Catania-Siracusa, Catania-Palermo e nel Trapanese. Sospesa precauzionalmente la circolazione sulle linee Siracusa-Modica-Gela-Canicattì e Catania-Caltagirone.

I tecnici di Rfi sono al lavoro per verificare le condizioni dell’infrastruttura e ripristinare le normali condizioni di circolazione. Programmato un servizio sostitutivo con autobus, che sarà attivato compatibilmente all’evolversi delle condizioni meteo.