Resta a Caltanissetta il processo all’ex presidente di Confindustria Sicilia, Antonello Montante.

La sesta sezione penale ha respinto la richiesta si rimessione per legittimo sospetto avanzata dal suo difensore, Carlo Taormina, che si era rivolto alla Cassazione denunciando che nel procedimento a carico del suo assistito, imputato tra l’altro per associazione a delinquere finalizzata alla corruzione, si stiano commettendo “una serie di anomalie”.

In attesa della decisione della Cassazione, il processo, che si svolge col rito abbreviato, era stato sospeso dal gup di Caltanissetta. Ora potrà riprendere con l’udienza già fissata per il 23.