A Gela, in provincia di Caltanissetta, un bar sarebbe l’abituale ritrovo di pregiudicati e il Questore sospende la licenza al titolare per sette giorni. La Polizia di Stato da tempo ha intensificato i servizi di controllo del territorio. Nel mese di gennaio analogo provvedimento era stato emesso nei confronti di un altro esercizio commerciale.

La decisione del Questore nisseno

Il Questore di Caltanissetta Emanuele Ricifari ha emesso un decreto di sospensione della licenza per sette giorni, nei confronti del titolare di un bar del centro storico di Gela. Il provvedimento si è reso necessario a seguito di ripetuti interventi delle pattuglie della Polizia di Stato che, in più occasioni, hanno identificato all’interno dell’esercizio commerciale persone pregiudicate.

I controlli della polizia di stato in provoncia

La Polizia di Stato da tempo ha intensificato i servizi di controllo del territorio nel comune di Gela, con particolare attenzione al centro storico. Le volanti del Commissariato di pubblica sicurezza, coadiuvate da pattuglie dei Reparti prevenzione Crimine, hanno svolto, infatti, servizi straordinari di controllo del territorio volti al contrasto dell’illegalità diffusa, con particolare attenzione ai luoghi ove si svolge la movida, teatro in passato di fatti delittuosi che hanno destato allarme sociale. Tra l’altro, anche in passato, l’esercizio era stato oggetto di analoghi provvedimenti di sospensione della licenza.

A gennaio un altro simile provvedimento

Nel mese di gennaio analogo provvedimento di chiusura per sette giorni era stato emesso nei confronti di un altro bar, anche in questo caso abituale ritrovo di pregiudicati.