Nell’attività di presidio dei quartieri, in cui la Polizia di Stato è sempre più presente a Catania, gli agenti di una Volante hanno identificato un giovane di origini tunisine, S.M., 21 anni, il quale, dopo aver attirato l’attenzione degli operatori di Polizia a causa di una discussione animata intrattenuta con un altro soggetto, è stato trovato in possesso di un coltello lungo oltre 18 centimetri.

Dopo le sollecitazioni volte a far luce sul possesso dell’arma bianca, il giovane ha reso dichiarazioni mendaci e ambigue.
Altrettanto inservibili le dichiarazioni rese circa il possesso di ben 7000 dollari americani e 650 pesos argentini, che sono stati debitamente sequestrati per gli accertamenti investigativi opportuni.

Il giovane è stato denunciato per il possesso ingiustificato dell’arma e per il reato di ricettazione del denaro, rispetto al quale non ha fornito alcuna legittima indicazione circa la relativa provenienza.