Ancora episodi di violenza negli ospedali catanesi e in particolare al pronto soccorso dell’Ospedale Vittorio Emanuele. Questa volta, però, non sono gli operatori o i medici ad essere vittime di un’aggressione.

In manette è finito un uomo di 43 anni, R.Z., che al culmine di un litigio, ha aggredito a pugni e schiaffi l’ex moglie, che aveva accompagnato nel Pronto Soccorso il figlio rimasto ferito in un incidente stradale.

Ad arrestarlo è stata la polizia. L’uomo ha causato alla vittima gravi lesioni giudicate guaribili in 45 giorni. La donna aveva già denunciato l’ex marito per atti persecutori e nei confronti dell’uomo era stato emesso un divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla donna. L’aggressore è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima.