Due fratelli di 20 e 30 anni ed un anziano di 82, tutti di riposto, sono stati arrestati perché ritenuti responsabili di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. L’arresto in un servizio coordinato dalla compagnia dei carabinieri di Giarre che unitamente ai militari della locale stazione e quella di Riposto hanno svolto l’attività anticrimine.

I due fratelli, infatti, erano finiti nelle “mire” dei militari a seguito di una loro attività info investigativa che li aveva descritti come attivissimi pushers pertanto, nel pomeriggio, si sono recati presso l’abitazione di quest’ultimi, in via Marò Sc. Rocco La Porta, per riscontrare con una perquisizione le solite ben informate “voci di paese”.

Decisivo il fiuto del cane King

I militari, grazie anche all’infaticabile cane antidroga King, hanno subito capito che i loro sospetti erano fondati poiché l’animale ha loro permesso di ritrovare residui di marijuana nella camera da letto dei fratelli, nonché la cospicua somma di 2096 euro, poi sequestrata perché ritenuta provento dell’attività di spaccio.

Ricerca estesa al condominio

La ricerca è stata così estesa anche nelle parti condominiali dello stabile ed infatti, sotto una vasca idrica posta nel seminterrato il cane ha segnalato la presenza di un odore ancora “familiare”, consentendo ai militari di trovare due bilancini di precisione, circa 20 grammi di marijuana già suddivisa in dosi, nonché un ulteriore involucro contenente circa 12 grammi di cocaina.

Ma il cane, certamente indomito ed opportunamente indirizzato dai militari, ha fiutato ancora qualcosa all’interno del garage limitante con quello di pertinenza dei due fratelli, la cui saracinesca è stata aperta dall’82enne proprietario che, frattanto, era stato avvisato dai carabinieri.

Ritrovate altre sostanze illecite

I militari hanno così trovato alcune contenitori di plastica contenenti marijuana ed altre bustine già suddivise in singole dosi pronte per lo spaccio, per un peso così complessivo di 2,7 chilogrammi, nonché un involucro contenente cocaina per un peso totale di 73 grammi, un ulteriore bilancino di precisione ed il necessario materiale per il confezionamento della droga.

Nel corso della perquisizione, inoltre, sono state rinvenute nella disponibilità dei due fratelli le chiavi necessarie all’apertura del garage, di proprietà dell’anziano, dove è stata rinvenuta la grossa quantità di sostanze stupefacenti.

Nel corso del servizio, che è stato realizzato nel territorio di competenza della compagnia carabinieri di Giarre sono state effettuate 5 perquisizioni nonché, a seguito della dislocazione di punti di controllo nei principali snodi viari, identificate 23 persone e a bordo di 11 veicoli con conseguente contestazione di infrazioni al codice della strada con sanzioni complessive di 256 euro.