Spade storiche, appartenute alle famiglie più importanti della Sicilia, ora in mostra dopo la restaurazione. Si tratta di due spade metalliche di età medievale appartenute ai Barresi e ai Branciforti: la prima trovata durante gli scavi archeologici nei pressi della chiesa di Santa Maria la Vetere, la seconda rinvenuta nel 1925 nel sarcofago del principe Francesco Branciforti.

Con l’intervento del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e del prefetto di Catania Claudio Sammartino, sarà inaugurata domani, domenica 14 aprile, alle ore 17 al Museo di San Nicolò di Militello in Val di Catania, la mostra su “Le spade dei principi”, curata dalla Soprintendenza ai Beni culturali etnea.

I due preziosi reperti sono stati sottoposti a un accurato restauro finanziato dal Governo Musumeci e ora esposte al museo d’arte sacra fino al 31 maggio. Alla cerimonia inaugurale interverranno anche la soprintendente ai Beni culturali di Catania Rosalba Panvini, la direttrice del Museo Franca Barbanti e il vescovo di Caltagirone Calogero Peri. A fare gli onori di casa sarà il sindaco di Militello Giovanni Burtone.