I carabinieri a Misterbianco hanno arrestato un 35enne del posto, poiché ritenuto responsabile di estorsione e maltrattamenti in famiglia, reati commessi nei confronti della madre di anni 72 e del padre di anni 88.

Schiavo della dipendenza da sostanze stupefacenti, vessava giornalmente i genitori per farsi consegnare il denaro utile all’acquisto della droga. Così come accaduto l’altra sera quando al diniego espresso dalla donna, l’uomo ha preso un coltello dalla cucina e brandendolo contro la vittima l’ha costretta ad uscire dall’abitazione, mentre lui si barricava dentro con il padre disabile.

La poveretta, sentendo le grida del marito e temendo per la sua incolumità, ha chiesto aiuto ai carabinieri i quali, giunti immediatamente sul posto, non hanno potuto far altro che sfondare la porta, porre in salvo l’anziano e bloccare ed ammanettare l’energumeno.

L’arrestato, assolte le formalità di rito, è stato associato al carcere di Catania Piazza Lanza dove permarrà così come disposto dal G.I.P. del Tribunale etneo in sede di udienza di convalida.