Hanno chiesto il giudizio immediato nove delle 30 persone indagate nell’operazione antimafia della polizia denominata “Araba Fenice” del luglio dello scorso anno.

L’inchiesta della Dda di Catania avrebbe fatto luce sul controllo del mercato ortofrutticolo di Pachino, nel Siracusano, da parte del clan Giuliano.

Nell’udienza preliminare davanti al gip di Catania è stata stralciata la posizione tra gli altri del presunto boss Salvatore Giuliano, del figlio Gabriele, e del consigliere comunale di Pachino Salvatore Spataro.

Mentre per gli altri 21 indagati l’udienza è stata fissata al 21 febbraio.