“Non è stata certo una passerella ma piuttosto un esempio concreto di quella ‘politica del fare’ che Renzi ha messo al centro del suo modo di operare nel governo. Nella sua agenda c’è certamente il sud ed il ‘patto’ per le aree metropolitane come quelli di Catania di Palermo”.

A due giorni dalla visita siciliana del premier, con gli echi di quest’ultima tra chi si divide sulla ‘bontà’ di quanto sottoscritto e su quanto, invece, sia stata una sorta di ‘passerella‘, la parlamentare regionale Pd, Valeria Sudano, si è detta, come appena letto, assolutamente “convinta e soddisfatta di quanto sancito nell’Isola nell’ultimo giorno di aprile”.

Intervistata da BlogSicilia, la deputata catanese, a precisa domanda sul dibattito politico, sempre vivo a queste latitudini e non solo, in merito a quell’eternamente ‘nascituro’ Partito della Nazione, che non è dato sapere se sia solo qualcosa di potenzialmente concreto o solo frutto dei ben informati cronisti politici nazionali, risponde chiaramente: “Fantasia politica. Fantasia che serve solo a creare scontri all’interno del Pd e delle sue correnti. Il Pd ha la sua storia- precisa- e nessuno vi entra per snaturarlo…”.

Ed infine, anche se ancora lontano da venire, Valeria Sudano, in merito al toto candidature a Palazzo d’Orleans, e parlando nello specifico del sindaco di Catania, ammette che: “Ancora ci vuole molto tempo ma certamente Enzo Bianco potrebbe essere certamente uno dei possibili candidati alla presidenza”.