Ci sarà anche l’amministratore delegato di Huawei, Thomas Miao all’inaugurazione del nuovo Hub di cooperazione internazionale per la ricerca industriale e l’alta formazione di Free Mind Foundry. Un grande evento in programma venerdì 27 settembre ad Acireale.

Il Free Mind Foundry è uno spazio sostenibile ed incentrato sulle persone, fondato dall’ingegnere Simone Massaro, CEO BaxEnergy, con l’intento di contribuire allo sviluppo di tecnologie hardware e software per proteggere e monitorare le infrastrutture critiche del paese, e che entro il 2020 offrirà nuovi posti di lavoro ad oltre 200 persone, tra tecnici ed ingegneri, portando il totale a 450 risorse. “La nostra sfida sarà di promuovere una maggiore conoscenza, profonda, concreta e fattuale – spiega Simone Massaro –  delle tecnologie digitali e dell’impatto che possono avere sull’economia del nostro Paese e dei Paesi che vorranno collaborare con noi”.

All’inaugurazione saranno presenti numerosi rappresentanti del mondo politico, istituzionale e imprenditoriale fra cui Stanislao Di Piazza Sottosegretario di Stato del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Monsignor Antonino Raspanti, Vice Presidente Conferenza Episcopale Italiana e, come detto, l’AD di Huawei, Thomas Miao. Con loro anche il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci e numerosi assessori regionali.

“L’evoluzione del mondo del lavoro e del contesto socio economico ambientale e culturale – sottolinea Raspanti – implicano una modifica delle nostre attuali sicurezze. La capacità di guardare oltre, di immaginare e di realizzare progetti, alimentano l’entusiasmo e la speranza così da facilitare una migliore interazione tra i giovani nei loro diversi ruoli. Importante è coltivare ogni giorno alcuni ingredienti essenziali: passione, coraggio, perseveranza e prudenza”.