La mafia egemone dei Santapaola Ercolano controlla il traffico di stupefacenti nella Sicilia orientale a partire da Catania e lo fa attraverso il proprio affiliato, il clan di Picanello.

Sono 24 le persone ritenute responsabili, a vario titolo, dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione ai fini di spaccio delle medesime sostanze, con l’aggravante di avere commesso il fatto avvalendosi delle condizioni previste dall’art.416 bis ovvero avendo operato al fine di agevolare l’organizzazione mafiosa denominata Cosa nostra, clan Santapaola – Ercolano – gruppo di Picanello.

Le indagini condotte dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di P.S. di Nesima hanno riscontrato l’esistenza di una “piazza di spaccio” operativa nel popolare rione di San Giovanni Galermo, nella zona settentrionale della città di Catania.

NOMI E FOTO DI TUTTI GLI ARRESTATI

In particolare, sono stati individuati tre distinti gruppi, tutti facenti capo alla criminalità organizzata, operativi nella più grande “piazza di spaccio” dell’hinterland catanese, insistente all’interno di un complesso di edilizia popolare, la cui naturale posizione privilegiata e la particolare architettura, con i suoi anfratti e le numerose vie di fuga, hanno favorito la lucrosa illecita attività di vendita di sostanze stupefacenti del tipo marijuana e cocaina,