E’ stata trasferita a Catania, per competenza, l’inchiesta sulla morte del sostituto procuratore di Enna, Giovanni Romano, deceduto il 18 febbraio scorso in un incidente stradale mortale avvenuto sull’autostrada A19, la Palermo-Catania, nei pressi dello svincolo di Tremonzelli.

Un camion che trasportava surgelati prima ha travolto l’auto del magistrato, una Volkswagen Tiguan, probabilmente ferma sulla corsia di emergenza, che poi è precipitata da un viadotto.

Il fascicolo per omicidio colposo è stato trasmesso a Catania perché Romano era in servizio alla Procura di Enna, ufficio che fa parte del distretto giudiziario di Caltanissetta che non può indagare su propri magistrati.