L’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo, Anthony Barbagallo sarà a Misterbianco per visitare l’antica chiesa madre del Comune, risalente al 1300, sommersa dalla colata lavica del 1669 e recuperata grazie agli scavi finanziati con fondi regionali.

“Si tratta dell’unico caso al mondo – spiega Barbagallo – di scavi archeologici effettuati sotto il basalto lavico, dagli 8 ai 12 mt di altezza (a Pompei e Ercolano per esempio si è scavato sotto la cenere e non sotto il basalto) e quindi il sito suscita una forte attrazione turistica per la sua particolarità. A ciò va aggiunto che dista soli otto km dal porto e può quindi intercettare il turismo croceristico e rappresentare un volano per il rilancio del territorio. Proprio per questo ho intenzione di concordare con l’assessore ai Beni Culturali, Vermiglio, con cui c’è già in atto una proficua collaborazione, una serie di interventi urgenti per rendere fruibile il sito ai turisti.

L’incontro è fissato per le 9. Dopo, l’assessore Barbagallo, si sposterà ad Aci Catena, per far visita nell’area archeologica di Santa Venera al Pozzo, dove affiora una sorgente d’acqua sulfurea, originaria dal vulcano Etna e sfruttata dalle moderne terme di Acireale.