Slot machine senza autorizzazione e una lavoratrice in nero. La scoperta è stata fatta dalla squadra amministrativa del Commissariato Nesima di Catania in un bar nel quartiere ”Cibali”.

Gli agenti hanno trovato, installati in un lato del negozio, 2 apparecchi da gioco per le vincite in denaro, completi di due gettoniere; in essi erano custoditi gli incassi di 553 euro. Le macchinette non erano collegate alla rete telematica dei Monopoli dello Stato e il gestore del bar, inoltre, era sprovvisto di autorizzazione e licenza per i giochi e le scommesse.

Per l’uomo è giunta una sanzione di 88 mila euro e gli apparecchi, la somma in denaro contenuta sono stati sequestrati. Nel corso dello stesso controllo è stato accertato che la dipendente trovata all’interno dell’attività lavorava in nero.