La Polizia di Stato di Catania, su delega della Procura della Repubblica e della Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Catania, ha eseguito questa mattina provvedimenti applicativi di custodia cautelare in carcere nei confronti di 15 persone ritenute responsabili, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico e allo spaccio di sostanza stupefacente, reati in materia di armi, estorsione con l’aggravante di avere agevolato la cosca mafiosa Scalisi. I fermi sono avvenuti nel comune di Adrano.

In particolare, le indagini avviate nel 2017 e recentemente concluse, corroborate dalle dichiarazioni di tre collaboratori di giustizia, hanno consentito di raccogliere elementi di prova in ordine all’esistenza di un’associazione finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanza stupefacente organizzata e diretta da Sebastiano Mario Di Stefano che, anche se era ai domiciliari, aveva impiantato una piazza di spaccio davanti alla sua abitazione di Adrano.

L’attività era svolta anche da altri indagati, incaricati di smerciare lo stupefacente sul mercato e consegnare i proventi agli organizzatori. C’era anche chi forniva la droga. Di Stefano aveva trasformato la sua dimora in una base logistica dell’associazione e il luogo di custodia non solo della sostanza stupefacente, ma anche dei proventi dell’attività illecita e delle armi. L’uomo è stato pizzicato ben 33 volte in episodi di evasione.

Nel corso delle investigazioni,è stato appreso che l’uomo era solito definirsi “the king della marijuana”, sono state arrestate 9 persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio e sono stati sequestrati complessivamente kg. 12 circa di marijuana e g.250 circa di cocaina. In base alle cessioni ed alle consegne registrate, si è stimato che la piazza di spaccio avesse un volume d’affari pari a circa 1000 euro al giorno.

I nomi dei 23 indagati:

  1. Sebastiano Mario Di Stefano, 31 anni;
  2. Carmelo Arcidiacono detto Andrea, 31 anni;
  3. Claudio Barbera, 20 anni;
  4. Stefano Bontempo, 29 anni, residente a Centuripe;
  5. Tino Caruso, 23;
  6. Carmelo Caruso, 43;
  7. Davide Caruso, 27;
  8. Vincenzo Chillemi, 25, residente a Centuripe;
  9. Luca Ninitto Costanzo, 39 anni, residente a Regalato;
  10. Gioacchino Cutruneo, 38 anni;
  11. Salvatore Giarrizzo, 29 anni;
  12. Giuseppe Gorgone, 20;
  13. Kristina Karaj, 22 anni, albanese, residente ad Adrano;
  14. Vito Liotta, 29 anni;
  15. Vito Liotta, 22 anni;
  16. Mario Lucifora, 32;
  17. Giuseppe Nicolosi, 33 anni, residente a Regalbuto;
  18. Alfio Nicolosi, 19 anni;
  19. Salvatore Mammana, 30, residente a Centuripe;
  20. Luca Natale Parasiliti, 29 anni;
  21. Antonio Perni, 32 anni;
  22. Antonio Graziano Pirrello, 30 anni, residente a Catania;
  23. Alfio Rinaldi, 60 anni.