Una tragedia infinita le cui cause dovranno essere accertate. Uno scontro che non sembra avere spiegazioni plausibili si è consumato all’albo di oggi nel catanese. Quattro giovani, compresi due minorenni, sono morti in un incidente stradale avvenuto all’alba sulla strada statale 121, Paternò-Catania, allo svincolo per Belpasso. Le vittime erano su una Seat Leon, guidata da un 40enne rimasto ferito, che, per cause in corso di accertamento, si è schiantata contro il guard rail della rampa. Sul posto per estrarre i corpi sono intervenuti i vigili del fuoco. Indagini e rilievi sono in corso da parte dei carabinieri.

Il 40enne alla guida dell’auto è stato ricoverato all’ospedale Cannizzaro di Catania, le sue condizioni non sarebbero gravi. Sarà sottoposto a tutti i controlli del caso. Le vittime sono la convivente dell’uomo, una donna 28enne, un 20enne, un ragazzo di 17 anni e una ragazzina di 15 anni.

Si tratta di Lucrezia Diolosà Farinato, convivente del conducente, della ragazzina 15enne, Erika Germana Bozza. L’altra vittima minorenne aveva 17 anni e si chiamava Manuel petronio mentre la vittima ventenne è Salvatore Moschitta.

Secondo una una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, intorno alle 5 del mattino, il conducente dell’auto ha perso il controllo del veicolo che si schiantato violentemente contro il guard rail.

L’incidente è avvenuto alle 4,30 del mattino. Il gruppo stava rientrando a casa dopo avere trascorso il sabato sera in una nota discoteca all’aperto della riviera Ionica del Catanese.

Sul posto sono intervenuti medici del 118, vigili del fuoco e i carabinieri della compagnia di Paternò che indagano.

Un altro drammatico incidente è avvenuto la scorsa notte anche a Palermo dove un giovane motociclista si trova in rianimazione

(foto Gazzettinonline.it)