Arrivano i primi effetti negativi della vendita della Sma a Catania. Sono 29 i lavoratori della Logistica Mediterranea che sono stati licenziati e altri 72 della ditta Sinergia in procinto di perdere il posto di lavoro. Ad confermarlo è la Filcams di Catania che ha chiesto un incontro urgente alla Prefettura per cercare soluzioni di tutela occupazionale e legale per i lavoratori coinvolti.

“Si è conclusa – spiega il sindacato – la procedura di licenziamento collettivo aperta dall’azienda Logistica Mediterranea Srl che contava 29 lavoratori esternalizzati da Sma Spa nell’Ottobre del 2013, operanti nella piattaforma logistica di Sma in appalto”.

La cessazione della commessa è prevista il prossimo 31 agosto e la Filcams Cgil ha richiesto più volte la proroga della procedura poiché è attivo un tavolo regionale dove in queste settimane si discute la cessione dei 33 Punti vendita alla F.lli Arena Spa e al Gruppo Radensa (marchio Crai) ma anche di un accordo chiuso nel 2013 tra Sma e LogMed che pare abbia previsto una clausola di salvaguardia proprio per quei lavoratori esternalizzati. “È d’obbligo l’uso del condizionale perché il tutto è vincolato da norme di riservatezza. Purtroppo – sottolinea il sindacato – la LoGMed e le altre sigle sindacali hanno sottoscritto la chiusura della procedura e depotenziato eventuali percorsi di salvaguardia per i lavoratori coinvolti anche su altre società e piattaforme”.