Un consulente finanziario è accusato di aver sottratto denaro ai clienti di alcuni istituti di credito di Enna. L’uomo è stato  denunciato perchè si sarebbe appropriato di somme che si aggirano sugli 800mila euro.

Approfittando della fiducia nei suoi confronti, si sarebbe indebitamente appropriato di circa 800 mila euro che i suoi clienti gli avevano affidato per essere investiti e gestiti in fondi e titoli finanziari. L’uomo, un consulente finanziario di più istituti di credito, è stato denunciato dalla guardia di finanza di Enna, per appropriazione indebita aggravata dalla rilevante entità delle somme sottratte ai clienti gestiti nel proprio “portafoglio”.

La denuncia arriva a conclusione di un’approfondita attività di indagine della Guardia di Finanza di Enna coordinata dal pm Orazio Longo.

Secondo quanto accertato dai finanzieri, l’uomo, sfruttando la buona fede dei clienti, alcuni dei quali anziani ed anche amici di famiglia, e forte delle sue competenze, avrebbe disinvestito titoli o fondi dei risparmiatori e, con bonifici bancari e assegni circolari a proprio favore, avrebbe incamerato su altri conti correnti a lui intestati o dei quali vantava piena disponibilità le relative somme di denaro appropriandosene indebitamente. È in corso da parte delle Fiamme Gialle la contestazione tributaria delle somme di denaro indebitamente sottratte.