Le reginelle  o biscotti Regina  sono  biscotti  friabili siciliani, dal caratteristico aroma “affumicato” misto a quello di zafferano,  addolcito, di tanto in tanto, dai semi di sesamo di cui è cosparsa la superficie.

In  dialetto vengono anche chiamati “viscotta ‘nciminati” che, tradotto, significa “biscotti con il cimino” ovvero  con semi di sesamo chiamati anche giuggiulena.

A Palermo si possono trovare sia nei panifici che nelle pasticcerie, anche se l’utilizzo  della sugna nell’impasto  da parte dei primi (salvo alcune eccezioni) rispetto al burro utilizzato dalle seconde, può fare facilmente  intuire delle differenze tra le due tipologie di biscotti, che risulteranno più croccanti nel primo caso ma più gustosi  e profumati nel secondo.

Considerando la semplicità degli ingredienti che li compongono,  si pensa che siano nate in un momento di grande povertà, quando non si poteva mangiare niente di troppo complicato e con elementi poveri le mamme  cercavano di  allietare i pomeriggi dei propri bambini, dando loro qualcosa di gustoso e genuino al contempo  da sgranocchiare.
Altra teoria le  considera di origine conventuale, probabilmente legate ai periodi penitenziali durante i quali, all’opulenza di creme e pasta di mandorle si sostituivano dolci dal gusto semplice, senza ornamenti e poco appariscenti.
Oltre che sull’origine, esistono dubbi anche in merito al nome poiché se da una parte c’è chi ritiene che vengano chiamate “reginelle” perché il sesamo che le ricopre forma una sorta di “vestito” regale, altrettanto plausibile è che il nome sia stato attribuito in maniera ironica per sottolineare la dicotomia tra  un titolo nobiliare ed  un cibo “umile”.

Quale che sia la verità, ciò che è certo è che sono talmente buone da poter essere, davvero, considerate un cibo regale e, grazie alla loro consistenza croccante, conservate a lungo in  dispensa in modo da poterne fare “una scorta” a cui attingere per lunghi periodi accompagnandoli con un buon bicchiere di Marsala che renderà il loro gusto indimenticabile al palato di chi li assaggia.
Per tutti coloro a cui fosse venuta voglia di “sgranocchiare” questo croccante biscotto ricoperto di semi di sesamo riportiamo, di seguito, la semplice ricetta.
Sul sito di InSicilia, invece, potrete acquistarli direttamente on line.