Il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, dice basta alle “notizie infondate” che circolano in questi giorni in relazione al G7.

“Gradirei – afferma il sindaco – che terminasse questo clima di disinformazione che sta circolando attorno all’evento. Spesso vengono lanciate notizie che non hanno fondamento come quella che Trump non gradirebbe Taormina e avrebbe scelto di pernottare a Sigonella o quella che la sua mitica vettura non transita nelle strade di Taormina dove, ad esempio, nel centro storico, riuscivano a passare senza problemi di sorta, a partire dagli anni Sessanta, i bus, anche sul corso Umberto, il salotto buono della città, oggi diventato isola pedonale”.

“Insomma – conclude Giardina – credo, arrivati a questo punto, che ci sia in atto un tentativo di screditare quanto di buono si sta realizzando per fare in modo che l’appuntamento internazionale possa far fare bella figura non solo a Taormina ma a tutta l’Italia”.

Il sindaco intende “stigmatizzare le informazioni negative” che, sostiene, appaiono “diffuse in modo scientificamente inesistente” che “finiscono per dare un’immagine negativa di Taormina”, mentre “in realtà tutto procede secondo i programmi stabiliti”.

“Non posso sopportare più – aggiunge Giardina – certi atteggiamenti: ho il dovere tutelare la città e lo farò in ogni modo e in ogni sede. Taormina sarà pronta e lo dimostrerà con i fatti, smentendo certe parole di questi giorni”.