Ieri sera, i Carabinieri della Stazione di Filicudi (ME), nel corso di servizi finalizzati alla prevenzione per la tutela della fauna e gestione faunistico – venatoria, hanno denunciato, in stato di libertà, un 33enne del luogo, ritenuto responsabile di detenzione illegale di munizioni di armi comuni da sparo nonché di detenzione illegale di trappole per la fauna selvatica.

In particolare, nel corso di una perquisizione eseguita presso un casolare di proprietà dell’uomo, i Carabinieri hanno rinvenuto 43 trappole (tagliole) di genere vietato, occultate sotto alcuni teli in plastica e 225 cartucce da caccia a pallini calibro 12, nascoste all’interno di bidoni di plastica.

Il munizionamento e le trappole sono state sequestrate e l’uomo è stato denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto per detenzione illegale di munizioni di armi comuni da sparo nonché detenzione illegale di trappole per la fauna selvatica.