E’ stato individuato dalla polizia stradale di Barcellona  l’automobilista accusato di essere il pirata della strada che ieri mattina ha mozzato un braccio ad un turista romano che si trovava sulla corsia d’emergenza della Messina-Palermo. La vittima, 31 anni, ha vagato per circa venti minuti senza l’arto quando è stato soccorsa da un automobilista che ha avvertito la pattuglia della polstrada ed il 118.

Pare che il ferito si fosse addormentato nel pullman preso a Roma per raggiungere la Sicilia e, accortosi di aver superato la fermata a cui sarebbe dovuto scendere, avrebbe chiesto all’autista di scendere dal mezzo per procedere a piedi così è stato travolto a circa due chilometri dallo svincolo di Barcellona.

La scena che si è presentata ai soccorritori era agghiacciante: l’uomo era senza l’arto ed in stato confusionale. Drammatiche anche le ricerche del braccio che è stato ritrovato in una scarpata a circa 40 metri dal luogo in cui sarebbe avvenuto l’impatto.

I medici del policlinico di Messina hanno lavorato per tutta la giornata di ieri e fino alle prime ore del giorno di oggi per tentate di riattaccare il braccio, ma a quanto si apprende non sarebbe stato possibile. Il 31enne è ricoverato in prognosi riservata.

L’uomo che è stato rintracciato dagli agenti della polstrada di Barcellona dopo ore di serrate indagini, è accusato di lesioni gravissime e omissione di soccorso. La sua auto è stata sequestrata.

foto archivio