Due persone, zio e nipote, sono morte oggi a Ucria, in provincia di Messina, nel corso di una lite per un parcheggio.

Dalle prime frammentarie notizie ne sarebbe scaturita una sparatoria in cui sarebbero rimaste uccise due persone.

Doppio omicidio a Ucria. Intorno alle 21, in pieno centro, due persone, zio e nipote di 60 e 30 anni, sono stati uccisi a colpi di fucile durante una banale lite nata per un parcheggio.

Le vittime uccise questa sera ad Ucria dopo una lite per un parcheggio sono Antonino e Fabrizio Contiguglia, zio e nipote, rispettivamente di 60 e 30 anni.

Un altro parente sarebbe rimasto ferito ed è stato portato in ospedale a Patti. Le indagini sono state affidate ai Carabinieri del Comando di Patti, che sono già sulle tracce dell’omicida, probabilmente originario del Catanese.

Subito dopo la sparatoria si è verificata una violentissima rissa tra persone vicine alle due vittime e all’omicida.

Molti abitanti del paese sono barricati nelle loro abitazioni spaventati dai colpi di arma da fuoco sparati, col timore di uscire fuori di casa.

Sul luogo stanno confluendo proprio in questi minuti tutti i soccorsi disponibili in zona, anche dalle località balneari della costa tirrenica.

I militari stanno intervenendo con tutti i suoi uomini proprio in questi minuti e che sembrerebbe aver già individuato il killer, un uomo originario di Paternò al momento barricato all’interno della propria abitazione con un fucile.