Aveva ripreso, di nascosto, le parti intime di almeno 555 donne nei vagoni della metropolitana di Madrid, in Spagna e poi aveva condiviso le immagini su un sito per maniaci. E questo ha finito per tradirlo. La polizia nazionale spagnola ha finalmente arrestato un pervertito di 53 che ha battuto ogni record in quello che si chiama Upskirt ed è una delle perversioni più morbose e schifose che hanno le donne come inconsapevoli vittime.

In pratica, i maniaci scattano foto o registrano video non autorizzati sotto le gonne e gli abiti da donna, per poi pubblicarli su portali pornografici.

L’uomo, un colombiano di 53 anni, è stato arrestato in flagrante dagli agenti, su un vagone della metro, proprio mentre stava riprendendo una donna. L’uomo agiva mettendo a terra uno zaino che conteneva un telefono cellulare con il dispositivo di registrazione attivato.

Una vera e propria dipendenza, la sua: la polizia ha accertato che l’uomo agiva quotidianamente e compulsivamente: ha registrato 29 vittime in 5 giorni, spostandosi continuamente a Madrid per registrare tutte le donne che poteva in diversi ambienti come la metropolitana o il supermercato. Aveva pubblicato 283 video in portali pornografici che aggiungono milioni di visualizzazioni; 555 vittime sono state identificate, alcune sono minorenni. Nella memoria di alcuni computer, a casa sua, la polizia ha scoperto dozzine di gigabyte di video che saranno esaminati.

A tradirlo è stato proprio il suo esibizionismo, la voglia di esporre i suoi “trofei”. L’inchiesta è iniziata quando gli agenti hanno individuato un portale web dedicato alla pubblicazione di video di contenuti sessuali e pornografici espliciti con oltre 20 milioni di follower. Gli investigatori hanno osservato che un profilo di questa pagina pubblicava una moltitudine di video, registrati a Madrid, in cui si potevano vedere aree intime del corpo di centinaia di donne.
Gli agenti hanno scoperto che, a volte, oltre a registrare immagini di tutto il corpo e parti intime come glutei o biancheria intima, ha anche registrato i volti delle vittime, con l’ulteriore danno che comporta, per le vittime.

Sembra che il primo video sia stato pubblicato nel luglio 2018. Attualmente, il profilo dell’uomo ha registrato 3.519 follower, 84.594 visite e un totale di 1.367.999 visualizzazioni dei 283 suoi video.