Dal 10 ottobre prende il via la seconda edizione di Vertical Movie Festival 2019 al Museo d’Arte Contemporanea Macro Asilo di Roma. Si tratta del primo festival dell’audiovisivo girato nel formato degli smartphone, il formato verticale, che si concluderà il 12 ottobre.  Il Festival ideato e diretto da Salvatore Marino è organizzato e prodotto da Maurizio Ninfa di Interproject@ srl , con il sostegno di Artisti 7607.

Vertical Movie Festival, che nel 2018 ha visto la partecipazione di circa 200 opere, quest’anno ha ampliato in il numero dei cortometraggi ricevuti, grazie alla collaborazione con la piattaforma americana FilmFreeway (piattaforma canadese di Festival) e la piattaforma Userfarm (network di 120.000 videomaker), ha raccolto oltre 1400 opere provenienti da 105 paesi, di cinque continenti diversi.

Una visibilità planetaria che conferma l’uso sempre più diffuso e frequente di questa nuova modalità espressiva, preferita da giovani e meno giovani di tutto il mondo. Dal mese di luglio, gruppi di filmmaker selezionatori dislocati in 5 città diverse, Milano, Bologna, Firenze, Roma, Salerno e Palermo, stanno selezionando tutte le opere pervenute. Le 40 migliori opere selezionate arriveranno in finale, e saranno proiettate e giudicate da una giuria d’eccellenza, durante le 3 giornate del Festival.

Il Vertical Movie Festival ha lo scopo di legittimare e valorizzare la nuova tendenza del video in formato verticale, così diffusa tra i giovanissimi ma anche tra i meno giovani, rendendo ufficiale quella che, a tutti gli effetti, è divenuta una forma espressiva importante e molto estesa.

Da Studi effettuati da Salvatore Marino, su un archivio di oltre 45 mila filmati raccolti dal web in nove anni di lavoro con RAI DUE, è stato rilevato che il 70% degli audiovisivi postati in rete sono in formato verticale. Una percentuale molto alta, che ha indotto ad approfondire l’argomento utilizzando i più importanti motori di ricerca presenti sul web con il seguente risultato: oltre il 71% dei filmati attualmente postati in rete sono in formato verticale, realizzati con lo smartphone tenuto in posizione verticale, cioè con l’apparecchio impugnato in modalità telefono.

Un’ulteriore ricerca compiuta ha rilevato che negli ultimi anni i video in formato 9/16 hanno avuto una sorprendente diffusione grazie ai social network. Dall’arrivo degli smartphone questo tipo di ripresa diviene spontanea, reinventando la visione verticale presente da sempre nell’arte figurativa.

Da queste ricerche e dai risultati ottenuti, è nata l’idea di un concorso che si occupasse di corti in formato verticale, il Vertical Movie Festival di cui, come detto, oltre che ideatore, Salvatore Marino ne è anche il direttore artistico e grazie all’ intuito e all’esperienza organizzativa di Maurizio Ninfa, il Vertical Movie lo scorso anno è approdato nella maestosa cornice di piazza del Popolo a Roma. Un concorso di cortometraggi in 9/16, indirizzato a reclutare opere audiovisive realizzate con lo smartphone o con videocamera professionale ruotata però di 90 gradi rispetto alla modalità d’uso tradizionale.

La seconda edizione del Vertical Movie Festival si arricchisce di nuove importanti collaborazioni e partnership che rendono il Festival e la sua organizzazione, ancora più all’avanguardia e prestigiosa per gli obiettivi che vuole perseguire.  Tra le novità di questa seconda edizione spiccano la partnership con la rivista Tutto Digitale e la joint venture con la piattaforma internazionale Userfarm, che gestisce una rete di 120 mila videomaker in tutto il mondo. Rai e ComingSoon confermano e consolidano la loro presenza come media partner ufficiali del Vertical Movie Festival, a loro si aggiunge quest’anno Roma Today.

Importantissima la partnership con Radio Rock che sarà assiduamente presente durante le tre giornate del Festival con dirette e interviste in radio. Venerdì 11 ottobre dalle ore 21,00 ci sarà un dj set fino alle 24, organizzato da Radio Rock. Il Festival è realizzato anche con il sostegno Roma Lazio Film Commission.

La novità e l’importanza del Festival, è confermata dall’arrivo di pubblico di appassionati da tutto il mondo attratti ed entusiasti dell’evento romano. Sono attesi personaggi come Abel Ferrara, Ferzan Ozpetek, Fabio Frizzi, Peter Greenaway, Federico Moccia, Marco Spoletini, Gianni Mammolotti, Stefano Reali, Franco Bertini, Pappi Corsicato, Andrea Roncato, Franco Oppini, Enzo Castellari.

La serata dei vincitori sabato 12 ottobre verrà condotta da Mjriam Catania e Salvatore Marino direttore artistico ideatore del Vertical, che intratterranno il pubblico presentando ospiti illustri e le opere vincitrici del Festival. Sul palco del Vertical interverrano anche le special guest Andrea Perroni e Marco Capretti.

Nei tre giorni del festival i quaranta filmati finalisti verranno visionati da una giuria d’eccellenza che decreterà i vincitori per ogni categoria in gara

Il Vertical Muovi Festival è anche una grande fucina per mettere in luce talenti e professionisti delle varie fasi di formazione e costruzione dei cortometraggi in gara, per questo motivo la giuria d’eccellenza darà dei riconoscimenti ai migliori professionisti che hanno concorso alla creazione dei cortometraggi migliori.

Anche il Marettimo Italian Film Festival, il Festival del cinema italo spagnolo di Palma di Maiorca e il Festival del cinema italo-serbo di Belgrado sono palcoscenici per il “Vertical Movie”, con la particolarità di aver declinato il concorso agli under 25 e con una sezione dedicata alla Formazione continua (in collaborazione con Cifa – Fonarcom, ente paritetico di formazione continua).