Un 30enne di Brescia è finito a processo per maltrattamenti, violenza sessuale e lesioni. L’uomo era ossessionato da Mario Balotelli, ex attaccante della squadra lombarda e oggi al Monza, convinto che la sua fidanzata, sua amica, avesse una relazione sentimentale con lui.

Per questo motivo il 30enne picchiava la donna, madre di due bambini piccoli, durante litigi furibondi e scenate di gelosia. L’uomo era già stato raggiunto dal provvedimento di divieto di avvicinamento alla vittima.

Il PM ha chiesto 13 anni di carcere dopo che l’uomo era giàstato condannato a due anni per maltrattamenti ai danni di una precedente fidanzata.

Anche lo stesso Mario Balotelli in alcune circostanze era intervenuto in difesa della fidanzata dell’uomo, affrontandolo  a tu per tu in un locale del centro di Brescia per intimarlo di smettere di aggredire la ragazza e di lasciarla stare ma, purtroppo, non è servito a nulla.