Lo aveva già anticipato due giorni fa il viceministro all’Economia Andrea Misiani. Lo ha confermato oggi il ministro Roberto Gualtieri. L’invio delle cartelle esattoriali sarà rinviato a fine novembre. Inoltre, sarà possibile rateizzare i versamenti tributari e contributivi sospesi nella fase di emergenza.

Gualtieri lo ha detto in audizione nelle commissioni Bilancio di Camera e Senato, in merito all’attività conoscitiva preliminare all’esame del Programma nazionale di riforma per l’anno 2020.

Nel dettaglio, il ministro ha detto: «Proseguirà l’attività di supporto alla liquidità, che oltre a riguardare il canale bancario e finanziario potrà contare anche su misure di carattere fiscale. Saranno riprogrammate le scadenze dei versamenti tributari e contributivi sospesi nella fase di emergenze» e «saranno ulteriormente differiti i termini per la ripresa della riscossione attualmente fissati al 31 agosto».

Gualtieri ha spiegato che sarà possibile «rateizzare il debito fiscale su un orizzonte temporale, che sarà definito, in modo da assicurare che per il 2020 si riduca sensibilmente il peso dell’onere che altrimenti graverebbe sui contribuenti in difficoltà».