È risultato negativo al Coronavirus il test effettuato su una paziente ricoverata all’ospedale di Borgo Trento, a Verona, con febbre alta e tosse. Si attendono ora i risultati del test effettuato sul campione e inviato allo Spallanzani di Roma. La donna si è occupata della pulizia delle camere di un albergo di Verona dove hanno soggiornato i due turisti cinesi che sono stati contagiati dall’infezione.

Per quanto riguarda quest’ultimi, il viceministro della Salute, Pierpaolo Sileri, a margine di un convegno, ha affermato che «resta criticamente stabile la situazione dei coniugi cinesi allo Spallanzani. Nei casi più gravi il coronavirus può causare polmonite virale, che è difficile da gestire. La prognosi resta riservata. Sarà lo Spallanzani a dare aggiornamenti con il bollettino quotidiano».

Poco tempo dopo, infatti, è arrivata la comunicazione da parte dell’Istituto: «I due cittadini cinesi provenienti dalla città di Wuhan positivi al test del nuovo Coronavirus sono attualmente ricoverati nella terapia intensiva del nostro istituto. Le loro condizioni cliniche sono stazionarie».

coronavirus

LEGGI ANCHE: Coronavirus, buone notizie dall’italiano ricoverato a Wuhan.

Intanto, dalla Cina sta rimbalzando in queste ore la notizia che un team di ricercatori guidati dalla scienziata Li Lanjuan della Zhejiang University avrebbe individuato due medicinali efficaci contro il nuovo Coronavirus. Lo ha riferito l’emittente cinese Cgtn, secondo cui i test preliminari hanno mostrato che Abidol e Darunavir possono effettivamente inibire il virus negli esperimenti con cellule in vitro.

Infine, sull’epidemia di coronavirus c’è la preoccupazione del Cio sulle Olimpiadi che si svolgeranno in Giappone fra meno di sei mesi. Il capo del comitato organizzatore di Tokyo 2020, Toshiro Muto, ne ha parlato nel corso di una riunione con i dirigenti del Comitato paralimpico internazionale. «Sono seriamente preoccupato – ha detto Muro – per la diffusione della malattia infettiva, che potrebbe raffreddare lo slancio verso i giochi. Spero che il virus sia eliminato al più presto». Tuttavia, non si parla di eliminare le Olimpiadi.